8 Giugno 2018: Giornata di Premiazione, progetto “La scuola racconta, e…”

Progetto formativo di educazione ambientale e di cittadinanza attiva per i bambini del ciclo inferiore di studi

Nell’ambito delle azioni programmate ed avviate dal Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto nell’area di crisi ambientale di Taranto rientrano gli interventi di “Riqualificazione e adeguamento termico-impiantistico delle scuole Deledda, De Carolis, Gabelli, Giusti e Vico“ al Quartiere Tamburi realizzati d’intesa con l’Amministrazione comunale di Taranto.

Al completamento dei lavori, al fine di accompagnare i discenti in un percorso di formazione ai temi della sostenibilità ambientale e della rigenerazione del territorio tarantino, il Commissario Straordinario ha proposto alle Dirigenti scolastiche dei due Istituti Comprensivi G. Galilei e Vico-De Carolis il Progetto “La Scuola racconta, e…”

L’invito è stato accolto con entusiasmo ed ha avuto inizio l’esperienza del progetto: un cammino di relazioni prima che un risultato formativo.

Esso è tassello di una più ampia operazione di educazione ambienta- le che sta accompagnando la bonifica in senso tecnico dell’area di crisi ambientale e del SIN di Taranto, coinvolgendo scuole di ogni ordine e grado.

Il progetto è dedicato ai più piccini, ai bambini e giovani ragazzi del ciclo inferiore di studi che, frequentando i plessi dei due istituti comprensivi coinvolti nel progetto, hanno vissuto la trasformazione della loro scuola, ambiente di relazione e di vita.

Il momento didattico-educativo è sintonico con i percorsi di educazione ambientale già avviati dagli istituti comprensivi, in coerenza con il Piano triennale dell’offerta formativa delle due istituzioni scolastiche.

Il progetto si propone anche di rafforzare il senso civico e la coscienza ambientale degli studenti ed è stato reso attrattivo oltre che da lezioni interattive in aula, anche da escursioni guidate nel borgo antico e tra le bellezze naturali del secondo seno del Mar Piccolo.

Le lezioni hanno contenuto approfondimenti relativi al sistema fisico ambientale idonei a stimolare un’attenta sensibilità alla sua preserva- zione, con particolare attenzione alle tre matrici (acqua, aria, suolo).

Gli incontri formativi e le visite guidate programmate anche con personale esperto dello staff del Commissario Straordinario, hanno coinvolto un iniziale numero di 60 studenti e poi la generalità degli alunni dei due istituti comprensivi con il coinvolgimento delle rispettive famiglie.

A conclusione della fase didattica si è sviluppata una fase di elaborazione, effettuata dai ragazzi insieme ai tutor ed ai professori che li hanno seguiti nel percorso formativo.

Tale momento creativo ha generato scritti, disegni, piccoli componi- menti e prodotti multimediali in una narrazione inedita ed originale dei temi della bonifica, idonea ad arricchire la prospettiva complessa della rigenerazione di Taranto.

Piccoli segni che nascono nel cuore di coloro che saranno il Futuro.

Lascia un commento