Le Piazze del mare, l’evento di Arcidiocesi e Commissariato in occasione di San Cataldo

Divulgazione scientifica, laboratori e percorsi di conoscenza per amare e difendere Taranto

Vera Corbelli: Favorire la conoscenza è importante quanto crearne

Un focus multidisciplinare alla scoperta del Mar Piccolo e del Mar Grande attraverso l’osservatorio privilegiato offerto dai lavori di bonifica. Sotto le acque calme del bacino esiste un tesoro di pregevole valore naturalistico e dalle caratteristiche uniche. Assieme all’inestimabile bellezza ed alla ricchezza delle sue biodiversità si accompagna però l’urgenza assoluta di custodire questo patrimonio tutto tarantino, unico al mondo, minacciato e deturpato da molteplici fattori.

E’ uno degli obiettivi di divulgazione scientifica de le “Piazze del mare”, l’evento che si svolge dal 7 al 9 maggio,  presso il Castello Aragonese di Taranto nell’ambito delle celebrazioni cataldiane della scuola, organizzato dall’Arcidiocesiin collaborazione con il Commissario Straordinario per la Bonifica, e con il coinvolgimento degli Enti di ricerca che collaborano con la struttura commissariale quali l’Università UNIBA, l’Irsa CNR e l’ IAMC.

E’ di estrema importanza per le giovani generazioni, e non solo, comprendere il lavoro di bonifica che si sta realizzando su Taranto. I Due Mari sono il segno distintivo della città, una cifra imprescindibile ed identitaria, un legame e al contempo un richiamo costante all’accoglienza, all’apertura e alla custodia del creato. Capirne il valore, preservarlo e rispettarli è un’occasione unica”, ha detto Vera Corbelli, Commissario Straordinario per le Bonifiche di Taranto.

Così come è importante il lavoro di bonifica e di rigenerazione ambientale, è altrettanto importante, il lavoro di divulgazione e conoscenza degli interventi che stanno migliorando questo territorio straordinario. Abbiamo tutti il dovere civico di attivarci per salvaguardare e custodire questo tesoro. L’auspicio è anche quello che le attività di bonifica in corso possano rappresentare agli occhi dei giovani un’occasione per avere uno scenario più ampio sui futuri percorsi lavorativi/professionali”, ha aggiunto la Corbelli.

Le Piazze del Mare sono organizzate anche con l’obiettivo di valorizzare l’offerta divulgativa e formativa, per offrire ai ragazzi della città e della provincia, di ogni ordine e grado, diverse esperienze come realizzare esperimenti scientifici, partecipare a proiezioni multimediali e filmati, vivere una mostra fotografica, e conversare con soggetti direttamente coinvolti nell’attività di bonifica, per approfondire la conoscenza del “loro” mare sotto una nuova prospettiva. Ma anche l’opportunità di effettuare escursioni lungo il Mar Piccolo ed il Mar Grande , accompagnati da collaboratori del Commissario che potranno raccontare ai partecipanti tutti gli interventi che si stanno effettuando, le criticità dei luoghi e le soluzioni messe in campo.

Lascia un commento