Mar Piccolo. Le attività congiunte di Commissario e Marina Militare

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Print this page

La Marina Militare partner del Commissario per la bonifica di Taranto per l’attuazione del programma di interventi nel Mar Piccolo

Un mare più pulito è un mare sicuro“. È la filosofia che guiderà gli interventi per la bonifica e la rigenerazione del Mar Piccolo previsti nell’accordo tra il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione della città di Taranto e la Marina Militare.

Il Commissario ha individuato la Marina Militare quale partner pubblico ideale con cui attuare il programma. Infatti la Forza Armata, già attiva nell’ambito della Marine Strategy, svolge operazioni per la caratterizzazione di fondali, il monitoraggio e la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso l’impiego delle navi idrografiche e di cacciamine, nonchè l’uso di strumenti tecnologicamente idonei allo scandaglio oltre che espletare la funzione di sorveglianza per la prevenzione degli inquinamenti delle acque marine da idrocarburi e da altre sostanze nocive per l’ambiente marino.

Tra le attività programmate sono ricomprese: la bonifica e riqualificazione ambientale delle sponde e delle aree, la rimozione sostenibile e lo smaltimento dei materiali di natura antropica presenti sul fondale, la bonifica degli ordigni residuati bellici, gli interventi per la mitigazione degli impatti derivanti dagli scarichi e per l’abbattimento delle fonti di contaminazione della rete idrografica superficiale, e da deflusso delle acque sotterranee, gli interventi di bonifica e messa in sicurezza permanente dei sedimenti.

Il Commissario e la Marina Militare hanno unito capacità, mezzi, expertise, affinché la complessità del sistema si traduca in efficienza. La piattaforma su cui si ancora l’articolato processo è stato definito e configurato. Il percorso da fare non è dei più semplici ma si tratta di una sfida da accettare e trasformare in operazione costruttiva perché un mare pulito è un mare più sicuro.

Lascia un commento