Archivio tag: Capasso

Alla Lumsa didattica ambientale per gli studenti delle superiori

Con la lezione del Dott. Gennaro Capasso e dell’Ing. Raffaele Velardo al via il Work Package 3 del progetto Afored sulla sensibilizzazione e la responsabilizzazione ambientale degli studenti delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado

Il 19 maggio ha preso il via il work package 3 del progetto AFORED, acronimo di Ambiente, Formazione, Ricerca, Educazione. Presso l’Università LUMSA di Taranto, in Piazza Santa Rita, che prevede una serie di interventi di didattica ambientale con gli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado collocate nei Comuni compresi dell’Area vasta.

L’incontro introduttivo delle attività a cura del Commissario Straordinario di Governo per gli interventi urgenti per la bonifica e ambientalizzazione e la riqualificazione dell’area d crisi di Taranto sarà seguito dalla lezione di presentazione tenuta dal Dott. Gennaro Capasso e dall’Ing. Raffaele Velardo, responsabili tecnici amministrativi.

Questo Work Package (WP) prevede una serie di attività orientate:

– alla sensibilizzazione e alla responsabilizzazione di un campione di studenti delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado in merito ai problemi ambientali rilevati dal Commissario del Governo e caratterizzanti il territorio di appartenenza;

– all’acquisizione di competenze trasversali utili ad affrontare le sfide ambientali e della sostenibilità.

Il Ministro dell’istruzione in visita alle scuole del Quartiere Tamburi

“La bonifica di cinque scuole in questo territorio testimonia l’impegno determinato e consapevole del governo”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, che oggi 11 novembre è stata a Taranto per un sopralluogo nelle cinque scuole del quartiere Tamburi (Deledda, Vico, Gabelli, Giusti e De Carolis), oggetto di lavori di ammodernamento nell’ambito degli interventi di bonifica e riqualificazione dell’area di crisi ambientale di Taranto.

“Questo impegno, grazie al lavoro del Commissario per le bonifiche Vera Corbelli”- ha aggiunto il ministro – “e di tutte le istituzioni nazionali, regionali e locali, ci dà la fiducia e la speranza che porti a un risultato fondamentale: quello di conciliare il diritto alla salute col diritto al lavoro, che passa attraverso il diritto all’istruzione. Il taglio del nastro di oggi sostanzialmente, attraverso i simboli, dà questo segnale forte”

La visita del Ministro alle strutture scolastiche che sono state oggetto di riqualificazione nell’ambito del programma di azioni avviato ed in corso per la bonifica e riqualificazione dell’area di crisi ambientale di Taranto, a cura Commissario Corbelli, è un impulso a continuare nel percorso di bonifica. I lavori, seguiti e curati dall’Amministrazione Comunale e dal Commissario Straordinario, attraverso specifici accordi di collaborazione, sono terminati nei tempi previsti per consentire la regolare ripresa dell’anno scolastico.

L’incontro, organizzato dal Commissario Straordinario, con la condivisione e partecipazione delle Dirigenti Scolastiche, Professoressa Maria Paola Scorza e Professoressa Elisabetta Scalera, e dell’Amministrazione Comunale di Taranto, ha registrato la presenza di tutte le Istituzioni Pubbliche e di tanti cittadini e organizzazioni private.

Il Ministro, arrivato alle ore 15.00, è stato accolto dal Prefetto di Taranto Dott. Umberto Guidato, dal Vicesindaco di Taranto dott. Lucio Lonoce, dall’Arcivescovo Mons. Filippo Santoro, dal Dirigente Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia dott.ssa Anna Cammalleri, dai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, e da altre Autorità Civili e Militari, nel plesso G.B. Vico dell’XI Circolo Didattico di Taranto, nella quale gli alunni hanno organizzato la rappresentazione di alcune attività di laboratorio.

Poi, accompagnata dal Commissario Straordinario Vera Corbelli, il Ministro Giannini ha proseguito la visita presso la Scuola Giusti nella quale ha assistito anche alla proiezione di un cortometraggio sulle scuole oggetto degli interventi.

Nel corso dell’incontro, l’Amministrazione Comunale ed il Commissario Straordinario, hanno illustreranno i lavori svolti e soprattutto i risultati ottenuti che hanno consentito una maggiore vivibilità delle strutture e degli spazi da parte degli alunni nonché una ottimizzazione delle attività scolastiche.

Per l’ottimo risultato raggiunto in termini tecnici, operativi e temporali, “va riconosciuto il merito al Commissario Straordinario, al Suo Staff, ai tecnici del Comune di Taranto, ai Dirigenti e Funzionari scolastici che si sono impegnati con “serietà, professionalità e passione”. Proprio questo “sano atteggiamento”, ha affermato la Giannini, nel curare e valorizzare il “bene comune”, e ha consentito di “innestare” su quanto realizzato un primo progetto di formazione ambientale denominato “La scuola racconta” che ha saputo intercettare le esigenze di studenti e del corpo docente, dando risposte ad una sempre più avvertita esigenza di formazione ambientale e accrescimento di quella “sensibilità territoriale”, necessaria per affrontare e partecipare, insieme, un “percorso di rigenerazione” sentito ed avvertito da tutta la comunità civile.