Archivio tag: Commissione Parlamentare

Bonifica Area Vasta di Taranto, un approccio innovativo.

Una giornata di lavoro organizzata dal Commissario Straordinario in collaborazione con Remtech2016 con la partecipazione del Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti e del Presidente della Commissione parlamentare sugli illeciti ambientali Alessandro Bratti

Il 13 settembre, presso il Castello Aragonese, il Commissario Straordinario per la Bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto in collaborazione con Remtech2016 – Remediation Technologies ha organizzato una giornata di lavoro sul tema: “Bonifica dell’area Vasta di Taranto – Un approccio innovativo per la creazione di un Laboratorio – Scala 1:1”.

L’iniziativa, che coinvolge tutte le Istituzioni e i cittadini, è finalizzata ad un confronto e comunicazione sull’attuazione di una strategia ampia che contempla anche la “rigenerazione” di un tessuto territoriale, sociale ed economico compromesso, che si vuole realizzare per l’area di crisi ambientale.

Il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto, dott. Vera Corbelli interverrà su questo argomento: “La bonifica, la riqualificazione, la rigenerazione dell’Area di crisi ambientale di Taranto per la creazione di una piattaforma tecnico – ambientale, sociale, quale contributo alla crescita sostenibile”.

La giornata vede la presenza del Ministro dell’Ambientee della Tutela del Territorio e del Mare, on. Gian Luca Galletti, e del presidente della Commissione Bicamerale Ecomafie, Alessandro Bratti.

Parteciperanno i Magnifici Rettori dell’Università di Bari e del Politecnico di Bari, i rappresentanti della autorità Civili e Militari, Associazioni. La giornata di lavoro s’inserisce in una precisa strategia voluta dal Commissario Straordinario volta a condividere con Istituzioni, Università, Sindacati, Imprenditori, Parti Sociali, mondo della scuola, il lavoro svolto fino ad ora e i risultati ottenuti. A tal proposito sono già in programma nei prossimi mesi incontri, seminari, workshop, per rappresentareil percorso tecnico-scientifico-operativointrapresoe confrontarsi sullo stesso.

9Questa programmazione si concluderà la prossima primavera (2017) con un convegno che sancisce i punti fermi delle azioni svolte e delle misure attuate nell’ambito della bonifica tarantina.

Sopralluogo della Commissione parlamentare sugli illeciti ambientali nell’Area di crisi

La Commissione Parlamentare d’Inchiesta sugli illeciti ambientali, ha fatto un sopralluogo a Taranto per verificare lo stato dell’arte della bonifica nell’area di crisi ambientale.

La Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati il 9 marzo 2016 ha fatto tappa a Taranto per verificare lo stato dell’arte relativo a tutta l’area di crisi ambientale.

Ad accompagnare il Presidente Bratti ed i membri della Commissione in un percorso che ha toccato il Mar Piccolo, il quartiere Tamburi, l’area PIP di Statte ed infine il sito ex Cemerad è stata la Dott.ssa Vera Corbelli, Commissario Straordinario per gli interventi urgenti, la bonifica, l’ambientalizzazione e la riqualificazione dell’area di Taranto, nonché Commissario Straordinario di Governo per l’attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericolosi e radioattivi siti nel deposito ex Cemerad, nel territorio comunale di Statte (Ta).

Le attività di indagine sulla situazione attuale e gli interventi che sono stati avviati e quelli ulteriormente previsti per la bonifica del primo seno presso il Mar Piccolo, sono state illustrate con l’ausilio di alcuni degli enti, della cui collaborazione il Commissario si sta avvalendo (Università di Bari, CNR, Marina Militare, Capitaneria di Porto). A seguire è stato effettuato sopralluogo presso le scuole del Quartiere Tamburi, oggetto di intervento di riqualificazione strutturale e di bonifica delle aree esterne. Le scuole costituiscono una delle risposte più tangibili dell’azione di Governo predisposta su Taranto e che risponde a necessità forti, espresse dalla collettività, in un quartiere fortemente compromesso. Il sopralluogo è proseguito presso l’area PIP del comune di Statte dove il Commissario ha mostrato l’evoluzione del percorso tecnico-amministrativo che si sta svolgendo che vede l’articolazione delle azioni in due interventi e l’indirizzo seguito. Infine la Commissione è stata accompagnata presso il deposito ex Cemerad nel territorio del medesimo comune di Statte, accedendo alle aree esterne e ai locali attigui al capannone ove sono ricoverati da quasi un ventennio circa diciassettemila fusti di materiale pericoloso e radioattivo. A riguardo, il Commissario Corbelli ha rappresentato il crono programma delle attività, definite in un per la messa in sicurezza dell’area e le modalità di gestione dell’intervento finalizzato alla rimozione dei fusti e la bonifica del sito. Per l’avvio delle attività si è in attesa del riscontro, sul crono programma trasmesso, della Presidenza del Consiglio dei Ministri.