Archivio tag: interventi

Il Percorso di bonifica. Il rendiconto a luglio 2016

Il rendiconto del percorso di bonifica e riqualificazione del SIN e dell’Area di crisi Ambientale di Taranto.

L’area di crisi ambientale di Taranto si presenta complessa e fortemente compromessa. Le azioni fino ad oggi poste in essere, pongono l’attenzione su opere ritenute prioritarie ma che non possono ritenersi sufficienti a mitigare tutte le criticità presenti; criticità la cui comprensione deve essere necessariamente riallocata nello scenario complessivo di pressioni ed impatti e riferita all’intera area ed a tutte quelle contermini, connotate e inquadrata nella propria unità fisiografica di riferimento.

Il documento allegato (che si può scaricare cliccando sul link) riporta, sinteticamente con l’ausilio di grafici, immagini e dati, lo stato di attuazione degli interventi e la filosofia dell’intero Percorso di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’Area Vasta di Taranto posto in essere dal Commissario Straordinario Vera Corbelli, aggiornato al Luglio 2016.

Mar Piccolo. Le attività congiunte di Commissario e Marina Militare

La Marina Militare partner del Commissario per la bonifica di Taranto per l’attuazione del programma di interventi nel Mar Piccolo

Un mare più pulito è un mare sicuro“. È la filosofia che guiderà gli interventi per la bonifica e la rigenerazione del Mar Piccolo previsti nell’accordo tra il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione della città di Taranto e la Marina Militare.

Il Commissario ha individuato la Marina Militare quale partner pubblico ideale con cui attuare il programma. Infatti la Forza Armata, già attiva nell’ambito della Marine Strategy, svolge operazioni per la caratterizzazione di fondali, il monitoraggio e la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso l’impiego delle navi idrografiche e di cacciamine, nonchè l’uso di strumenti tecnologicamente idonei allo scandaglio oltre che espletare la funzione di sorveglianza per la prevenzione degli inquinamenti delle acque marine da idrocarburi e da altre sostanze nocive per l’ambiente marino.

Tra le attività programmate sono ricomprese: la bonifica e riqualificazione ambientale delle sponde e delle aree, la rimozione sostenibile e lo smaltimento dei materiali di natura antropica presenti sul fondale, la bonifica degli ordigni residuati bellici, gli interventi per la mitigazione degli impatti derivanti dagli scarichi e per l’abbattimento delle fonti di contaminazione della rete idrografica superficiale, e da deflusso delle acque sotterranee, gli interventi di bonifica e messa in sicurezza permanente dei sedimenti.

Il Commissario e la Marina Militare hanno unito capacità, mezzi, expertise, affinché la complessità del sistema si traduca in efficienza. La piattaforma su cui si ancora l’articolato processo è stato definito e configurato. Il percorso da fare non è dei più semplici ma si tratta di una sfida da accettare e trasformare in operazione costruttiva perché un mare pulito è un mare più sicuro.

Riunione preliminare tavolo permanente su Taranto

Presieduta dal Sottosegretario De Vincenti, si è tenuta a Palazzo Chigi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

Il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Dott.ssa geol. Vera Corbelli, ha partecipato presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, alla riunione preliminare all’insediamento del Tavolo Istituzionale permanente per l’Area di Taranto, istituito con la legge 20/2015.

All’incontro, presieduto dal Sottosegretario De Vincenti, hanno altresì partecipato l’Arcivescovo di Taranto, i rappresentanti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, del Ministero della Difesa, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero dello Sviluppo Economico, il Vicepresidente della Regione Puglia, il Presidente della Provincia di Taranto, il Sindaco di Taranto, il Sindaco di Statte, il Presidente dell’Autorità Portuale ed il Presidente della Camera di Commercio.

Il Sottosegretario De Vincenti ha evidenziato i punti salienti della Legge 20/2015, sottolineandone l’approccio integrato allo sviluppo dell’area tarantina.

Il Commissario Straordinario Corbelli, dopo aver ringraziato il Governo Centrale e le istituzioni regionali pugliesi e tarantine per la collaborazione che stanno fornendo alle azioni poste in essere, ha brevemente rappresentato lo stato dei lavori e la strategia unitaria predisposta che ha consentito la definizione di un master plan sull’intera area di crisi ambientale.