Archivio tag: Sviluppo

ACCORDO TRA IL COMMISSARIO E IL MARTA PER PROGRAMMA CONGIUNTO DI ATTIVITÀ SU AMBIENTE E CULTURA

Alla presenza del Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, il Commissario per la bonifica e la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA hanno firmato un accordo per un programma di azioni di valorizzazione culturale dell’Area vasta nell’ambito del piano di riqualificazione e rigenerazione dell’area di crisi ambientale.

La cultura e la valorizzazione delle risorse, dei beni culturali del territorio e del paesaggio culturale, la bonifica, la riqualificazione della città di Taranto e l’inclusione sociale rappresentano elementi forti e significativi per una crescita sostenibile dell’area di crisi ambientale. Ne sono convinte il Commissario per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Vera Corbelli, e la Direttrice del Museo Nazionale Archeologico di Taranto – MArTA, Eva Degl’Innocenti, che oggi hanno firmato, alla presenza del Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, un accordo di collaborazione per avviare un programma di attività finalizzato alla conoscenza e alla diffusione del processo di riqualificazione ambientale e allo stesso tempo alla valorizzazione del sistema culturale in una prospettiva di “sviluppo e crescita intelligente” che vede la cultura quale motore di sviluppo culturale, turistico ed economico ed elemento di base per la rigenerazione socio-culturale e territoriale.

Un percorso articolato, quello ipotizzato dai due Enti, che ha l’obiettivo di “rafforzare la conoscenza” del territorio delle comunità locali tramite la riappropriazione della propria identità, l’inclusione sociale e la progettazione integrata, innanzitutto, ma anche di un pubblico nazionale e internazionale che può essere attratto dal significativo patrimonio di eccellenze culturali, naturalistiche e ambientali.

Una strategia di azioni il cui obiettivo è di riportare ad “eccellenza” il rilevante patrimonio ambientale e culturale dell’area di crisi ambientale anche attraverso quelle che sono ad oggi le “testimonianze” archeologiche conservate e valorizzate presso il MArTA; e nel contempo integrare sapientemente questi valori con quelle aree compromesse ed attualmente in fase di recupero che sono state, a loro volta, propulsori di sviluppo e custodi iniziali di ricchezza territoriale.

Dinamica questa che, auspicano i firmatari dell’intesa, possa dare vita ad un’ ”osmosi temporale –spaziale di ricchezza” talmente feconda da essere proiettata nel prossimo futuro quale “sinonimo di crescita sociale e di sviluppo sostenibile”.

L’accordo s’inserisce nell’ambito del progetto ACTORS Italia (Attrattori Culturali per il Turismo nelle Regioni del Sud Italia) che ha individuato Taranto e il suo Museo Archeologico Nazionale MArTA come area pilota e attrattore culturale per la Puglia. Una scelta dettata dalla grave situazione ambientale ed occupazionale che interessa la città e che impone un ripensamento del modello di sviluppo sino ad ora perseguito, che ponga la cultura alla base di nuovi scenari di sviluppo locale; allo stesso tempo fa parte della pianificazione dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale che vede la difesa, la tutela e la gestione delle risorse acqua suolo e di tutto il territorio interessato quale “asse portante” di uno sviluppo sostenibile inclusivo e partecipato, i cui valori culturali ed ambientali contribuiscono a costruire una sana e rispettosa economia.

 

Accordo tra Commissario e Università Politecnica delle Marche

È stato firmato un Accordo tra il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione  e riqualificazione di Taranto, nella persona della dott.ssa Vera Corbelli e l’Università Politecnica delle Marche rappresentata dal Magnifico Rettore Prof. Ing. Sauro Longhi, per attività di studio e ricerca sulle azioni sviluppate nell’ambito del percorso di Bonifica di Taranto ai sensi dell’art.15 della L.241/90.

Taranto oltre l’Ilva

Il percorso di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’Area Vasta di Taranto sta delineando un approccio innovativo all’impatto delle presenze industriali

ll modello che si sta attuando alla bonifica di Taranto sta delineando un approccio innovativo alla riqualificazione delle aree caratterizzate dalla presenza industriale. Se ne è parlato oggi al Politecnico di Bari nel corso della conferenza sul tema “Taranto oltre l’ILVA – Approccio innovativo alle presenze industriali, attraverso la riqualificazione ambientale, la rigenerazione sociale e la valorizzazione territoriale nella programmazione sull’area vasta”, promossa dal Commissario Straordinario in collaborazione con il Politecnico di Bari e Remtech Ferrara Fiere.

Il tavolo pubblico dedicato ad un confronto costruttivo con gli attori del territorio e la cittadinanza in un approccio integrato delle politiche ambientali, industriali e sociali sull’area di Taranto è stato coordinato dal Commissario. Il Prof. Eugenio Di Sciascio, Rettore del Politecnico di Bari, il Dott. Ippazio Stefàno, Sindaco di Taranto ed il Dott. Gianni Liviano D’Arcangelo, Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia hanno aperto i lavori.

Gli interventi sono stati tenuti da Dott.ssa Vera Corbelli, Commissario Straordinario di Governo per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Dott. Nicola Zanardi, RemTech Expo 2015 – FerraraFiere, Prof. Sergio Prete, Commissario Straordinario di Governo dell’Autorità Portuale di Taranto, Dott. Vincenzo Cesareo, Presidente Confindustria di Taranto, Prof. Antonio Panico, Libera Università Maria Ss. Assunta (LUMSA), Dott. Paolo Messa, Fondatore della rivista Formiche e Consigliere di Amministrazione RAI, Dott. Ing. Francesco Ferraiolo, Maccaferri Industrial Group. Numerosi sono stati i partecipanti, tra cui l’Ammiraglio della Marina Militare Ugazzi, il Comandante della Capitaneria di Porto Famà, il Prorettore dell’Uniba Prof. Tursi, il Prof. Andria, la Prof.ssa Vitone, il Presidente di Ance Dr. Marinaro, ecc.

Alla termine dei lavori, da tutti è stata sottolineata la necessità di proseguire nel percorso avviato e di attivarsi per una maggiore azione divulgativa. Il Dr. Zanardi, su richiesta del Commissario Straordinario, ha dato la sua disponibilità per valutare, con il Sistema fiere, la possibilità di dare, negli anni prossimi, maggiore spazio a Taranto che, stante la sua configurazione e le risorse tecniche, scientifiche, economiche ed imprenditoriali presenti, per uno sviluppo sano e sostenibile, può mettere in moto un sapiente e virtuoso percorso.

Valorizzazione del Mar Piccolo. Accordo Commisaro-Confindustria Taranto

Si è insediato lo scorso 31 luglio il tavolo tecnico di confronto definito nell’Accordo di Collaborazione sottoscritto tra il Commissario Straordinario alle bonifiche e la Confindustria di Taranto a giugno 2015 per la redazione, nell’ambito del più generale “Programma di misure, a medio e lungo termine, per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’intera area di Taranto”, di un “Documento di indirizzi ed azioni per la valorizzazione ambientale ed economica del Mar Piccolo di Taranto”.

Il modello Taranto presentato al Convegno sulla rigenerazione urbana

A Bari il 2° Convegno nazionale sul tema della rigenerazione del territorio

Il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto,  Vera Corbelli, ha partecipato al  2° Convegno Nazionale “STRATEGIE E TECNICHE per il rilancio e il sostegno delle costruzioni nel Mezzogiorno. RIGENERAZIONE URBANA E RISCHIO STRUTTURALE”  tenutosi a Bari ore 14:00 – Fiera del Levante – Spazio 7, Lungomare Starita, 4.

Il Commissario è intervenuto presentando l’esperienza della bonifica di Taranto con la relazione sul tema:  “La rigenerazione territoriale. Taranto: ambiente, sicurezza, sviluppo sostenibile”.

Incontro con i rappresentanti di Confindustria Taranto

Il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Dott.ssa geol. Vera Corbelli, ha incontrato, presso la Prefettura di Taranto, alle ore 9:30,  i rappresentanti di Confindustria Taranto.

Hanno partecipato all’incontro Ance Taranto, Confindustria Taranto, Studio Associato ST.A.R.T. di Taranto, al fine di una partecipazione sulle attività di tutela e riqualificazione.

Accordo tra Commissario, Università di Bari “Moro” e CNR

Il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto,  Dott.ssa geol. Vera Corbelli,  il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Aldo Moro, prof. Antonio Felice Uricchio e il Direttore del CNR – Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente, dott. Enrico Brugnoli,  hanno siglato un “accordo di collaborazione” – ai sensi dell’ex art. 15 della L.241/90 avente ad oggetto lo svolgimento di attività di interesse comune propedeutiche alla realizzazione degli interventi per la bonifica e riqualificazione dell’area di Taranto, dichiarata ad elevato rischio di crisi ambientale.