TARANTO, 40 MILIONI PER ACCELERARE LA BONIFICA

PROTOCOLLO D’INTESA TRA I MINISTERI DELL’AMBIENTE, MEZZOGIORNO E IL COMMISSARIO DI GOVERNO

Da Roma arriva un nuovo importante segnale a proseguire il risanamento dell’area di crisi ambientale di Taranto. Il Governo, infatti, ha stanziato 40 milioni di euro per accelerare gli interventi di bonifica, riqualificazione ed ambientalizzazione del territorio presisposti dal Commissario Straordinario Vera Corbelli e completati quasi al 50%. Il provvedimento è stato ratificato attraverso un Protocollo d’intesa sottoscritto martedì 20 dicembre a Roma tra il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio del Mare, Gianluca Galletti, il Ministro per la Coesione Territoriale ed il Mezzogiorno Claudio De Vincenti e il Commissario Straordinario per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Vera Corbelli.

L’accordo è finalizzato a promuovere gli interventi a finalità ambientale così come individuati nel Piano Operativo “Ambiente”, di cui alla Delibera CIPE n.55 del 2016 ed in particolare il completamento degli interventi di bonifica, riqualificazione ed ambientalizzazione riguardanti il quartiere Tamburi; la prosecuzione degli interventi sul bacino del Mar Piccolo (I e II stralcio) e il completamento della bonifica delle aree non pavimentate del cimitero storico di San Brunone.

Queste ulteriori risorse messe disposizione dal Governo sono fondamentali per il proseguimento dell’attività di rigenerazione in corso sull’area di crisi ambientale di Taranto, i cui lavori stanno procedendo secondo il programma definito” – afferma il Commissario Vera Corbelli – “Il nuovo finanziamento consentirà di dare un’accelerazione agli interventi in corso che proprio in questi giorni vedono due importanti risultati nell’ottica del completamento della bonifica.

Lascia un commento